Il connubio arte-motorsport è vivo fin dagli albori del motorismo. Senza citare gli slanci del futurismo e delle correnti che hanno visto nello sviluppo tecnologico un’espressione inscrivibile nel campo espressivo, il veicolo in sé è spesso divenuto superficie attiva del processo artistico.

Analizziamo in questa serie gli esempi che popolano questo percorso.

Nel 2019 Ligier ha festeggiato il suo cinquantenario e in occasione dell’87esima edizione della 24 Ore di Le Mans ha deciso di celebrare la ricorrenza con una vettura speciale.

La sfida era quella di dipingere un prototipo JS P4 utilizzando solo il tempo della gara, ovvero proprio 24 ore. Titolare dell’impresa l’artista francese Nairone Defives, uno dei principali esponenti contemporanei della tecnica in bianco e nero. L’artista parigino ha accolto la scommessa, arrivando alla fatidica data con già diversi schizzi e bozzetti. Dopo aver collaborato con marchi quali Adidas, Vans, Puma, Eristoff, Sennheiser e Paris Saint Germain, realizzare un’opera in un solo giro d’orologio ha rappresentato un qualcosa di inesplorato per lui.

Ha avuto modo di prendere le misure alle avveniristiche forme della biposto grazie a un modello in scala recapitato direttamente al suo studio. Mercoledì 12 giugno e giovedì 13 giugno, in concomitanza con le sessioni di test, ha preparato la “base” verniciando l’intera scocca in carbonio di bianco, trasformandola di fatto in una vera e propria tela.

Ligier JS P4 Art Car by Nairone Defives

Ligier JS P4 Art Car by Nairone Defives

Il sabato alle 15:00 il semaforo verde si è acceso sia per le auto in pista che per Nairone. La sua idea è stata quella di inseguire una sorta di sintesi tra la storia della scuderia e il concetto stesso di velocità. Non è un caso che la JS P4 presenti una maggiore quantità di elementi e di linee nella parte anteriore per poi diventare più marcata ed essenziale nella sezione posteriore. Uno stratagemma che aiuta a conferire una sorta di movimento al veicolo anche da fermo.

La performance live di Defives ha animato l’area centrale del villaggio della kermesse e molti sono stati gli spettatori che nell’arco delle 24 ore si sono fermati a curiosare seguendo la maestria dell’artista.

Con l’ausilio di un solo pennello ovviamente nero il creativo transalpino ha creato un’opera decisamente unica che è stata esposta alla successiva edizione dei Classic Days sempre sul Circuit de la Sarthe.

Rimani nel nostro blog per scoprire altre storie interessanti sul motorsport e sul mondo delle sponsorizzazioni!

Ligier JS P4 Art Car by Nairone Defives

Ligier JS P4 Art Car by Nairone Defives

Privacy Policy