Bmw ha scelto il fine settimana di Estoril per festeggiare il cinquantenario della sua divisione “M”: il celebre dipartimento responsabile dei veicoli ad alte prestazioni della casa. La M 1000 RR di Scott Redding ha disputato gara 1 al sabato in una veste estetica inedita. Al posto del classico bianco-rosso-azzurro-blu che identifica i modelli di punta della casa dell’elica le carene sono state verniciate con 2 toni: nero nella parte inferiore e lo speciale Sao Paulo Yellow nella parte superiore.

Bmw ha presentato questa nuova tinta recentemente sui nuovi modelli M3 ed M4 ed è una sorta di giallo-verde molto particolare. La livrea ha accompagnato il pilota inglese verso un ottavo posto che lascia un po’ di amaro in bocca visto l’ottimo quarto conquistato in Superpole, dietro solo ai 3 principali antagonisti del campionato. Purtroppo Redding è stato l’unico portacolori della scuderia bavarese a causa del brutto incidente costato il femore al compagno di squadra Michael Van de Mark.

Anche la tuta impiegata in gara presentava uno schema preciso: base interamente nera con il grande logo dell’elica in versione anniversario sul torace. Della moto impiegata in gara BMW ha ricavato una replica con medesima colorazione oltre a una dotazione specifica. La versione stradale monta l’ M Competition Pack con diverse parti in carbonio, catena M Endurance, scarico Akrapovic in titanio, forcellone in alluminio anodizzato e numerosi altri dettagli.

BMW M 1000 RR M-Power 50th Anniversary

BMW M 1000 RR M-Power 50th Anniversary

La cerimonia di presentazione si è tenuta in contemporanea nella giornata di venerdì sia nel classico contesto di Villa D’Este sia all’interno dell’Hospitality del team BMW Motorrad WorldSBK. Erano presenti, oltre al direttore sportivo del programma Superbike Marc Bongers, anche i piloti della squadra satellite Bonovo action BMW Racing Team: Loris Baz ed Eugene Laverty.

Scopri altre curiosità su livree speciali e sponsorizzazioni temporanee leggendo altri articoli del nostro blog!

Privacy Policy